News


16 ottobre 2014

di Gilberto Galligani in Eventi ← News

Autunno in Toscana: Feste d’Ottobre di Sassetta

Sassetta

Autunno in Toscana … è tempo di castagne, olio e vino, profumi d’altri tempi che si diffondono tra le vie dei borghi, ma soprattutto è il momento delle Feste d’Ottobre di Sassetta.

Le Feste d’Ottobre di Sassetta si svolgono le ultime 3 domeniche del mese e sono occasione di incontro tra le tradizioni, le eccellenze gastronomiche e la storia medievale del borgo toscano.  Cortei di figuranti in costume storico, sbandieratori e il Palio dei Ciuchi sono accompagnati dal profumo di castagne, polenta e cacciagione dell’immancabile Tordata, cucinati secondo le antiche tradizioni. Scopri con noi questo borgo immerso tra le colline della Costa degli Etruschi.

Delle Feste d’Ottobre la Decana è la Tordata

Nata nel 1963 per volontà del Comitato Turistico, la sagra di paese La Tordata si svolgeva in una sola domenica di Ottobre per promuovere il borgo storico di Sassetta. Al centro dei festeggiamenti migliaia di tordi, faraone e polli arrostiti sullo spiedo del grande girarrosto nella piazza centrale del paese. Il tutto accompagnato dalle specialità culinarie locali e dagli abbondanti vini dei colli toscani circostanti.

Dopo una sospensione iniziale, La Tordata è stata rilanciata nel 1978 dalla Pubblica Assistenza di Sassetta, e dal 1984 inserita nel quadro più ampio delle Feste d’Ottobre. Alla festa iniziale si sono così aggiunte una giostra di ispirazione storica, un corteo in costume, le sagre ottembrine e numerose altre iniziative. Le parole d’ordine rimangono tradizione e continuità con il passato, per rimanere fedeli alle usanze culinarie e alle origine storiche legate al castello e all’antico comune medievale.

Il Programma dei Festeggiamenti

Quest’anno le Feste di Ottobre di Sassetta si svolgono il 12, il 19 e il 26 di Ottobre. Ogni domenica è caratterizzata da appuntamenti culinari legati alle tradizioni del borgo e da sfilate in costume che riportano indietro nel tempo chiunque vi partecipi.

  • 12 ottobre: Sagra della Zuppa
  • 19 ottobre: 47ª edizione della Tordata e Sagra della Castagna
  • 26 ottobre: Sagra della Polenta e Palio dei Rioni – detto dei ciuchi

L’apertura dei festeggiamenti prevede le Presentazioni Ufficiali, l’inaugurazione degli stand gastronomici con le specialità della cucina sassetana, l’apertura delle Mostre e lo spettacolo folcloristico. A questi segue la Cerimonia di assegnazione del “Premio Letterario “E.Agostini”, conferito ogni anno ad un’opera letteraria di interesse locale.

Il Palio: Premio per il Rione Vincitore

Uno dei momenti più emozionanti dell’apertura delle Feste d’Ottobre è la Presentazione del Palio, avvenuta il 12 Ottobre. Questo tradizionale drappo dipinto rappresenta l’ambito premio per il Rione che vincerà la Disputa del Palio dei Ciuchi – in programma per l’ultima domenica della festa.

Imperdibile il Corteo Storico, dove gonfaloni dei quattro Rioni sfilano secondo l’ordine di arrivo dell’ultima disputa, accompagnati da personaggi in costume medievale: gli Orlandi, Signori della Sassetta fino al 1517, con i Notabili e le Magistrature del Comune.

Curiosità: ogni dettaglio del Corteo e delle Celebrazioni è rigorosamente tratto dall’autentica documentazione originale medievale. I personaggi, il Censo di Paglia e Legna e le Suppliche rievocate cercano di riprodurre il più fedelmente possibile quelle originali.

I Rioni Sassetani – ciascuno mette in gara un ciuco – traggono origine da antiche leggende e tradizioni storiche e corrispondono ai principali insediamenti urbani di Sassetta:

  • Il Castello, che corrisponde al centro storico e Poggetto
  • Il San Rocco, riconducibile alla frazione delle Fornaci, Poggio e via di Castagneto
  • Il Frataccio, delimitato alla zona della Valcanina e via di Suvereto
  • Il San Sebastiano, che corrisponde alla zona omonima

Ognuna di queste zone possiede un’insegna di campo, caratterizzata dai colori del Rione corrispondente e portata in corteo dai Campai, una delle figure storiche che compone la sfilata medievale.

La Disputa del Palio – il 26 ottobre – è vissuta con grande emozione e ogni abitante tifa per il proprio ciuco nella speranza si aggiudichi il drappello della vittoria.

Un Tripudio di Tradizioni Storiche e Culinarie

Il 19 Ottobre vengono messe in scena le rievocazioni storiche di Sassetta.

  • Le Suppliche al Signore della Sassetta: un quadro vivido della società sassetana dell’epoca, fatta di compravendite, successioni, contavvenzioni, matrimoni, omicidi e condanne che venivano annotati nel Libro delle Suppliche.
  • Il Censo di Paglia e Legna: rievocazione dell’antico tributo che le famiglie sassetane dovevano al Signore della Sassetta fin da prima del 1500.

Questi spettacoli si accompagnano al profumo delle tradizioni culinarie di Sassetta, tramandate di generazione in generazione con attenzione alla scelta di ingredienti genuini e di qualità. Tra le eccellenze gastronomiche troviamo cacciagione, funghi e zuppe, cinghiale con le castagne, castagne arrostite e dolci, pasta e pane prodotti con la farina di castagne. Non senti già il profumo …

Approfitta di questi suggestivi festeggiamenti per vivere un weekend toscano d’altri tempi. Dai un’occhiata alla nostra offerta e preparati a vivere un’esperienza indimenticabile tra gusto e un’immersione in paesaggi autunnali intatti.

Prenota il tuo Soggiorno

Compila i dati con cura. Riceverai una risposta veloce e completa.

PRIVACY. Informativa sul trattamento dei dati personali (D. Leg. nr. 196/30 Giugno 2003)

Close
Hotel Villa Tramonto Via Sirena 16, 57027 San Vincenzo, Livorno IT
Contatti Tel: (+39) 0565 701858 Fax: (+39) 0565 706900 Email: info@villatramonto.com